hoponopono

ESSENZE DI BENESSERE
ai sensi lg.4/2013

ANNA TALAIA

Ciò che non vogliamo di noi stessi finisce con l'arrivare dall'esterno
Vai ai contenuti

hoponopono

Aloe Italia
Pubblicato da Anna in olismo · 10 Marzo 2021
Hoponopono : "Mi spiace, Perdonami, Grazie, Ti Amo".

E' possibile cominciare a pulire i ricordi fin dal mattino, al risveglio, pensando magari agli appuntamenti della giornata.Hoponopono favorisce nel migliore dei modi l'esito della giornata.
Gandhi diceva: SII IL CAMBIAMENTO CHE VUOI VEDERE NEL MONDO.
Ma poichè il mondo è il riflesso di ciò che siamo, nel momento in cui cambiamo noi, cambia anch'esso. Il mondo siamo noi.
Non è forse vero che quando succede qualcosa noi diamo la responsabilità all'esterno? agli altri?
E assumiamo il ruolo della vittima liberandoci da qualunque responsabilità. L'archetipo della vittima è ben radicato dentro di noi fin dalla nascita. Dando responsabilità all'esterno gli diamo potere. E se fossimo noi i responsabili di tutto ciò che accade? E se fossimo noi i creatori di tutto, non potremmo noi stessi creare la nostra realtà?
La soluzione del problema va ricercata dentro di noi, indipendentemente dalla causa. Ciò che noi proiettiamo all'esterno è il riflesso di ciò che siamo dentro, il riflesso dei nostri pensieri. Più le emozioni alla base di questi pensieri sono intense, maggiore è il potere creativo dei pensieri stessi. E i pensieri provengono dai ricordi, ricordi che il processo di hoponopono propone di ripulire.
Ma cos'è l'hoponopono?
E' un processo di pentimento o riconciliazione tra le persone . E' una filosofia, uno stato d'animo!!
Significato della parola hoponopono è: raddrizzare, armonizzare, correggere ciò che è sbagliato, rimettere a posto.
Si basa sul perdono, amore, pace-
Il dott. Len puliva i ricordi che aveva condiviso con ciascun paziente ripetendo: "mi spiace, ti prego perdonami, grazie, Ti amo".
Mi dispiace vuol dire riconoscere la propria creazione
Perdonami, perchè non sapevo di averla dentro di me
Grazie perchè mi permette di pulire questo ricordo
Ti amo , amo te, la divinità interiore, mi amo.

Quando pronuncio questa formula?
Quando sono di fronte a un conflitto, una reazione violenta, un incidente, un trauma, e a tutto ciò che mi fa affiorare un'emozione negativa forte.
Smettiamo di pensare o di rivolgerci al passato e viviamo il momento presente accogliendo la nuova realtà non più sotto il controllo dell'ego ma sotto la guida dell'anima. Abbandoniamo qualsiasi aspettativa, questo permette di raggiungere uno stato di vuoto in cui  può manifestarsi l'ispirazione. Durante il processo è opportuno non alimentare mai nessuna aspettativa sul risultato finale.

Il perdono fa parte del processo di hoponopono.
Mi spiace perdonami è come dire: mi dispiace perchè non sapevo di avere dentro di me questi ricordi. Perdonami, bambino interiore che ha molto sofferto e che ho trascurato. Perdonami anima mia per averti negato la mia fiducia. Perdonatemi ricordi per avervi ignorato. Chiedo perdono a me stesso per le sofferenze che mi sono inflitto e per mancanza d'amore nei mie confronti.E chiedo persono agli altri per i giudizi che ho espresso su di loro."
Ma è sfficiente dire:" mi dispiace perdonami grazie ti amo"
Di solito siamo convinti di dover perdonare gli altri per quanto ci hanno fatto.
Gli altri sono considerati colpevoli e noi esprimiamo un giudizio.
Ma com'è possibile giudicare gli altri se essi non sono che il riflesso di noi stessi? Giudicare gli altri significa giudicare noi stessi.
Nel momento in cui esprimiamo un giudizio o una critica, chiudiamo il nostro cuore all'amore, fonte di vita, e smettiamo di amare.
Il giudizio porta al dualismo e alla separazione, che ci priva dell'energia dell'amore.
Hoponopono può essere pronunciato anche quando non avvertiamo un particolare conflitto. Farlo permette di cancellare i ricordi emersi a nostra insaputa. Quindi lo si può fare durante qualsiasi cosa stiamo facendo. E' un buon modo di prevenzione.

E' uno strumento che permette di mettere a riposo l'ego e vivere fino in fondo la gioia.
E' utilissimo praticarlo nel momento in cui si stanno risvegliando emozioni negative per qualcosa che abbiamo letto o visto o vissuto.
Si raggiunge uno stato di calma pronunciando questo mantra. Basta non avere aspettative su quanto accadrà, perchè nel momento in cui lo pronuncio sto ripulendo i ricordi. Il processo sa cosa deve fare.



Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Inserisci la tua valutazione:
Anna Talaia
Naturopata Olistica
annatalaia@virgilio.it
p.IVA: 12482560013
Torna ai contenuti