La tecnica Metamorfica - Essenze di Benessere

ESSENZE DI BENESSERE
ai sensi lg.4/2013

ANNA TALAIA

Ciò che non vogliamo di noi stessi finisce con l'arrivare dall'esterno
Vai ai contenuti

La tecnica Metamorfica

RIFLESSOLOGIA
TECNICA METAMORFICA

METAMORFICA: è il momento di vero cambiamento, quando diventiamo consapevoli, e certe cose non le accettiamo più.
Inizialmente si chiamava terapia prenatale. Origina dalla riflessologia plantare, e di è sviluppata grazie alle scoperte di R. St John, che individuò sulla zona di riflesso della colonna vertebrale il periodo di gestazione.
E' utile per rimuovere blocchi che si sono formati durante il periodo della gravidanza, periodo in cui ci sentivamo sicuri, nutriti e protetti dalla nostra mamma, e allo stesso tempo ci nutrivamo delle sue gioie ma anche dei suoi traumi.
I blocchi possono essere dovuti a farmaci assunti, o sostanze dannose, cadute, violenze subite, traumi per perdita di qualcuno...
Il trattamento sulla colonna aiuta a sciolgliere e liberarci da  quei blocchi nel tempo consentendo alla forza vitale di ciascuno di noi di fluire in modo armonico.
Il blocco è il nostro, non importa conoscerne l'origine, anche perchè la nostra mamma potrebbe non esserci più o non ricordare episodi ritenuti per lei importanti, ma la metamorfica ci permette di "risolvere" situazioni cronicizzate che non permettono a volte la risoluzione di disequilibri psicofisici.
Il ruolo del riflessologo in questo caso è di catalizzatore di un processo di trasformazione del tutto naturale e spontaneo. Viene trasformato e risanato un periodo della vita, che ha poi effetti nella nostra vita oggi.
La tecnica METAMORFICA si basa sul fatto che il riflesso della colonna vertebrale su piedi, mani e testa corrisponde anche al riflesso del periodo prenatale e avrà effetto sugli eventi avvenuti prima e durante il periodo della gestazione, periodo sorgente delle nostre caratteristiche mentali e fisiche.
Il trattamento può essere fatto partendo da una fase 4, che è fisica, cioè c'è il contatto delle dita dell'operatore sul piede del cliente.
Poi c'è una fase 5 che è metà fisica e metà energetica
E la fase 6, solo energetica, non vi è contatto, ma il movimento si esegue a poca distanza dal piede.
La tecnica metamorfica si può fare anche di riflesso sulla mano. La colonna vertebrale riflessa verrà trattata con leggeri movimenti, come si fa sul piede.
A livello energetico può essere potenziato il trattamento utilizzando l'equilibrum 20 di aurasoma, chiamato il "bambino delle Stelle", una miscela di blu su rosa che rappresenta l'integrazione del nostro maschile e femminile.
Anna Talaia
Naturopata Olistica
annatalaia@virgilio.it
p.IVA: 12482560013
Torna ai contenuti